Studio Fisioterapico

Ultra Maratona

domenica 9 ottobre 2011

Test..

La 30 del mare , è una corsa che ho sempre evitato, non so perché è una misura ibrida, ma quest'anno non posso tirarmi indietro, mi mancano i lunghi.

 Arrivo a Ostia già ci sono molte persone, fa  freddo bisogna coprirsi, pettorale, dicono siamo sulle 1200 persone, mi preparo con calma,incontro Yogi, Karim alla ricerca di Janco, uscendo dallo stadio incontro anche lui,nel  fare il riscaldamento mi sento chiamare è Ezio, Angelo, ci fermiamo a parlare, manca poco alla partenza, tutti dietro il gonfiabile.

Dopo l'inno si parte, decido sul comportamento da tenere in gara, un po' come test. per la maratona, speriamo non mi faccia male la caviglia, i primi km vanno decisamente bene mi porto sui 4.50 km, è un ritmo che reggo.
Passiamo nel tratto più bello , dentro gli scavi di Ostia Antica,peccato durino poco, si costeggia il Tevere per tornare sul porto di Ostia, qualche battuta sui proprietari di quelle barchette, mi accorgo che il ritmo è decisamente troppo alto,come  media 4,45 km, vado finché reggo, tutto il lungomare con quella andatura.

Arrivati alla famosa rotonda si ritorna dietro, la stanchezza si fa sentire, passo la mezza maratona in 1,41, troppo forte, 22 km inizia il dolore alla caviglia, non riesco ha spingere con il piede destro, c'è anche un leggero roppichio, sono sul tratto sterrato della pineta, mi sorpassano parecchi, sono in riserva, ma vado avanti, prendo il gel , ma è come se avessi bevuto acqua, ormai si va sui 5,20 km,si costeggia il canale sono quasi arrivato, un ultimo sforzo entro nello stadio giro di pista e passo in 2.28,16.

Come test. non bene, ho finita la gara in condizioni non buone, i primi 22 km benissimo , gli ultimi 8 ho tirato avanti.

13 commenti:

theyogi ha detto...

sei partito col ritmo giusto ma hai iniziato la progressione troppo presto, che sarà mai....?! 30 li hai cmq messi in saccoccia, e pure con un time discreto....

GIAN CARLO ha detto...

Direi che non ti puoi lamentare ...eri senza lunghi ...calare nel finale ci sta.

Master Runners ha detto...

Ciai provato, va bene così Frà, a NY farai una bella gara, ne sono sicuro, peccato che non ci sarà la birra all'arrivo! :)

Marco C. ha detto...

Manco da un po' da ste parti e leggo che te ne vai a N.Y. Ho capito bene? Se così fosse, e i lunghi li hai cominciati ora sei proprio un matto :D Cmq dai, 30 in saccoccia e via andare!! Ciao Francooooo

Marco Bucci ha detto...

..se stai preparando una maratona, vuol dire mancanza di lunghi... non ci piove...

francos ha detto...

@ Yò, era un test, ma il dolore alla caviglia che mi preoccupa.

@ Gianca, detta alla Janco, gli ultimi 8 km ho perso 30 secondi a km

francos ha detto...

@ Grazie Gianlù,farò una richista per la birra.

@ Marco C.pensavo di avere più fondo, ma sui lunghi cedo nel finale.

francos ha detto...

Marco B. come test ,il responso è; di diminuire la velocità in gara.

nino ha detto...

sarà anche una distanza strana per una gara, ma vuoi mettere un lungo in compagnia. di sicuro passa priam e meglio

Ezio ha detto...

Hai tempo per fare tutto...daje che la vinci tu sta sfida....:))))

francos ha detto...

@ Nino,hai ragione in compagnia i km volano.

@ Ezio,tre settimane non sono tante, dovrei anche scaricare.

Tosto ha detto...

se il problema è la mancanza di lunghi, questo lo è stato! perciò la prossima volta non soffrirai così.
Certo che se poi devi fare una maratona senza inserirne altri devi pensare effettivamente di impostare un ritmo più basso :)

francos ha detto...

Parole sante.